Vetrate panoramiche 

Le vetrate panoramiche, permettono la realizzazione di molteplici combinazioni di chiusure per balconi, verande, tettoie, porticati in legno e dehor di locali pubblici.


Queste vetrate di ultima generazione, senza profili verticali, si avvalgono di soluzioni tecnologiche all’avanguardia, dal punto di vista del design, della sicurezza e della resistenza nel tempo, secondo normative e standard internazionali e nazionali.

Le vetrate panoramiche, senza profili verticali, offrono una totale visibilità dell’esterno e non creano impatto visivo o architettonico.
Sono quindi ideali per proteggere, utilizzare e arredare gli spazi esterni, senza perdere la visuale!

Il vetro utilizzato è extra chiaro, temperato antiurto e/o stratificato con pellicola Securit ad alta resistenza.

DEHOREVETRATENEUTROHD-2.webp

​Vetrate panoramiche per:

  • Balconi e Terrazzi

  • Porticati

  • Gazebo e Dehor

  • Pergotende

  • Frangisole Bioclimatici

  • Outdoor

  • Grandi Strutture

Vetrata panoramica ad ante scorrevoli in parallelo

 

Le ante scorrono e si impacchettano le une sulle altre, sia a destra che a sinistra. Non occupano spazio all’interno né all’esterno del vano. Le guide un pavimento da mm. 8 a 24 (a 3 o 5 vie) sono calpestabili e non costituiscono “barriera architettonica”.

Il peso della vetrata scarica sul pavimento ed è ideale per chiudere portici, pergolati, gazebo, pergotende, strutture in metallo o in legno. Le singole ante sono amovibili manualmente, senza necessità di attrezzi e, non costituendo cubatura, possono chiudere e proteggere ermeticamente tutti gli spazi esterni coperti e dehor dei bar, ristoranti e altri locali pubblici, garantendo un risultato esteticamente essenziale, pulito, elegante.

e22e1a0be0431c12befd395634427182.webp
efc39c931d717d425be8715f85004b85.webp

Vetrata panoramica in linea e impacchettamento a libro

Il sistema di vetrate pieghevoli  ha un funzionamento ad "impacchettamento laterale" senza montanti verticali, per questo anche chiamate vetrate a pacchetto. Un design moderno e funzionale che rende semplicissima la pulizia dei vetri grazie alle ante indipendenti a scorrimento orizzontale, inoltre ogni anta risulta apribile su se stessa. Questo sistema occupa pochissimo spazio nel periodo estivo con un pacchetto di parcheggio molto contenuto.

Le vetrate panoramiche pieghevoli sono realizzabili fino ad un’altezza massima di 300 cm e migliorano il comfort acustico isolando i tuoi spazi dai rumori ambientali.
Queste vetrate ad impacchettamento abbattono i rumori di 15/17 db senza l'utilizzo di alcuna barriera antirumore supplementare.

Serre Solari​

La serra solare bioclimatica, chiamata anche serra solare o serra captante, è un sistema bioclimatico passivo che massimizza la captazione di energia solare per contribuire alla climatizzazione di un’abitazione. Un sistema di accumulo energetico che consente ai raggi solari di generare un aumento di calore e illuminazione naturale, veicolati poi all’interno dell’edificio, contribuendo a ridurre consumi, inquinamento e costi di energia. La serra bioclimatica è quindi una struttura esterna confinante e, sebbene annessa, non viene considerata nel calcolo volumetrico dell’abitazione: è un “vano tecnico” a tutti gli effetti, il cui involucro “riscaldante” è delimitato da una parete divisoria.

 

E’ preferibile che sia orientata a sud, sud-est o sud-ovest (con una tolleranza più o meno di 30°/40°) per favorire l’esposizione ai raggi solari il maggior numero di ore.

 Le pareti e il tetto devono essere realizzati in materiali vitrei ad alta efficienza, per favorire l’irraggiamento nei mesi freddi e, allo stesso tempo, limitare il surriscaldamento in estate. Sono consigliabili schermature e/o dispositivi mobili o rimovibili, per evitare il surriscaldamento estivo, così da ridurre almeno del 70% l’irradiazione solare in estate.

   

 I vetri della copertura e quelli perimetrali devono essere apribili per una superficie complessiva pari ad almeno un terzo dello sviluppo dell’involucro. Un’eventuale apertura manuale o motorizzata di una parte dei vetri superiori, fa defluire l’aria calda che si forma all’interno della serra, sostituendola con l’aria esterna.

 Dev’essere schermabile dal sole durante la stagione calda con sistemi di ombreggiatura apribili.

foto3.webp
foto4.webp

Perché scegliere una vetrata panoramica? Ci sono almeno tre buone ragioni per scegliere le vetrate panoramiche come soluzione di copertura per l’area esterna della propria abitazione o del proprio locale.

Lo spazio. 

 

Chiudere un balcone o una terrazza con una vetrata significa guadagnare una stanza, a tutti gli effetti. La si potrà vivere di giorno, di notte, d’estate, d’inverno, quando piove e quando c’è il sole. Il tutto senza perdere la gradevole sensazione di “stare fuori”, godendosi il panorama e la luminosità. In questo modo terrazzi e balconi diventano dei veri e propri locali aggiuntivi per la vostra abitazione: una soluzione che non solo arricchisce la casa dal punto di vista estetico e funzionale, ma aumenta anche il valore dell’immobile sul mercato.

La luce.

La vetrata panoramica ti regalerà la stanza più luminosa della casa, in grado di migliorare anche l’illuminazione di quelle adiacenti. E sarà tutta luce naturale, con la sua bellezza e la sua gradevolezza.

 

Il comfort.

 

Poter sfruttare al massimo uno spazio esterno, ampliare la propria abitazione, guadagnare luce e spazio. Tutto questo non può che avere effetti positivi sulla qualità della vita, in termini di relax, di comodità, di occasioni per stare insieme agli amici. Un ambiente luminoso al punto giusto favorisce la concentrazione e allo stesso tempo, quando serve, il relax; vi farà sentire più a contatto con l’ambiente esterno, evitando la sensazione di essere chiusi fra quattro mura e infine la luce, magicamente, farà sembrare più grandi e spaziosi anche ambienti piccoli, che magari senza una vetrata risulterebbero davvero troppo ridotti.